Passaporti particolari

Richiedere un ESTA con un passaporto diverso da quello ordinario

Per richiedere un ESTA per gli USA serve un passaporto biometrico ordinario, rilasciato da un paese che aderisce al Visa Waiver Program, ovvero il Programma Viaggio senza Visto, tra cui l'Italia. Dal 1° aprile 2016, i passaporti utilizzati per richiedere un ESTA devono contenere, oltre a una zona a lettura ottica, anche un chip digitale. La maggior parte dei passaporti regolari rilasciati dai paesi europei sono dotati di questo chip digitale e possono essere utilizzati per la richiesta di un ESTA. Tuttavia, questo non è vero per molti passaporti particolari, come il Kinderreisepass tedesco o un documento di viaggio per rifugiati.

Chip riconoscibile dal simbolo elettronico

Un passaporto biometrico con un chip elettronico può essere riconosciuto da un simbolo: un rettangolo con un cerchio ritagliato. Questo simbolo è presente sulla copertina del passaporto e a volte anche sulla pagina informativa (quella in plastica). Il simbolo indica che il passaporto è dotato di un chip digitale che contiene i dati biometrici del titolare. Il chip contiene i dati personali che sono anche riportati nel passaporto, come il nome, la data di nascita, il numero del documento, la data di rilascio, la data di scadenza e di solito anche due impronte digitali e una fotografia digitale a colori del titolare. Da alcuni anni, il chip fa parte del passaporto. Lo scopo del chip è quello di combattere meglio le frodi d’identità.

Passaporto elettronico

Passaporto temporaneo o di emergenza

I viaggiatori che hanno bisogno di un nuovo passaporto poco prima della loro partenza per gli USA, ad esempio perché il passaporto vecchio non è più valido o perché lo hanno perso, possono richiedere un passaporto temporaneo di emergenza presso la Questura competente per la loro residenza. Tuttavia, per un viaggio in America questo non è una soluzione, dal momento che i passaporti temporanei di solito non vengono accettati per richiedere un ESTA.

I passaporti temporanei (passaporti di emergenza) italiani non sono dotati di chip elettronico e pertanto non possono essere utilizzati per richiedere un ESTA. Anche il noodpaspoort olandese, il passeport provisoire o voorlopig paspoort belga, il passeport en urgence francese, il pasaporte provisional spagnolo, il vorläufiger Reisepass tedesco, il Notpass austriaco e il provisorischer Reisepass svizzero non possono essere utilizzati per richiedere un ESTA. Questi passaporti possono essere utilizzati solo per richiedere un visto USA. Per potersi comunque recare negli Stati Uniti d’America a breve preavviso, è consigliabile usufruire della procedura d’urgenza per richiedere il passaporto ordinario.

Inoltre, in caso di comprovate emergenze - ad esempio la morte di un familiare o un’emergenza sanitaria - le autorità statunitensi possono fare un’eccezione e accettare un passaporto temporaneo senza chip. Per saperne di più, ti invitiamo a contattare il consolato statunitense.

Documento di viaggio per rifugiati o stranieri

Non è possibile richiedere un ESTA per gli Stati Uniti con un documento di viaggio per rifugiati o per stranieri (“Travel Document”). Se richiedi un ESTA con un documento di viaggio per rifugiati, la richiesta di ESTA sarà respinta, senza che tu abbia diritto a un rimborso. Hai un permesso di soggiorno valido, ma non la nazionalità di uno dei paesi aderenti al Visa Waiver Program? In caso affermativo, spesso è possibile richiedere un visto USA invece di un ESTA. Per farlo è necessario compilare il modulo DS-160 online e poi prendere un appuntamento al consolato americano per un colloquio.

Passaporti per bambini

Alcuni paesi hanno un passaporto speciale per i minori, ad esempio la Germania e l’Austria. Questi passaporti hanno un costo inferiore rispetto ai passaporti ordinari, ma generalmente hanno anche un periodo di validità più breve.

I passaporti per bambini dell'Austria hanno un chip elettronico come i passaporti ordinari e possono quindi essere utilizzati per richiedere un ESTA.

Il passaporto tedesco per bambini (Kinderreisepass), invece, non ha un chip elettronico e quindi non soddisfa i requisiti per l’ESTA. I bambini che hanno solo un Kinderreisepass possono recarsi negli Stati Uniti d’America con un visto, ma la procedura di richiesta per un visto è molto più complicato e richiede più tempo rispetto alla procedura di richiesta per l’ESTA. Per questo motivo, per i bambini con cittadinanza tedesca che si recano negli USA, si raccomanda di richiedere prima un passaporto regolare e poi un ESTA, e non un visto.

Passaporto diplomatico o di servizio

Anche se i passaporti diplomatici e di servizio hanno una zona a lettura ottica e un chip digitale, non possono essere utilizzati per richiedere un ESTA. I diplomatici, i funzionari governativi e i dipendenti di organizzazioni internazionali (come la NATO, il FMI, la Banca Mondiale, la Commissione europea e il Consiglio europeo, ma anche, per esempio, alcune organizzazioni di aiuto allo sviluppo) che si recano negli USA per affari ufficiali e svolgono un lavoro per conto del loro governo o di un’organizzazione internazionale, hanno bisogno di un visto. Se queste persone non si recano negli Stati Uniti per affari ufficiali, ma ad esempio per una vacanza o per effettuare un transito negli USA, non possono comunque richiedere un ESTA con questo passaporto. I diplomatici e i funzionari governativi possono richiedere un ESTA per una vacanza o un transito negli USA, purché lo facciano con il loro passaporto ordinario privato.